Tutorialdock | Free Web Resources

Windows 8: più cloud con Windows Live ID

| di:

windows 8 files Windows 8: più cloud con Windows Live ID

Windows 8 tra le tante novità avrà la possibilità di effettuare il login sul pc utilizzando un Windows Live ID, garantendo di fatto una collegamento costante con la grande nuvola di Microsoft.

A sottolineare il nuovo aspetto che contraddistingue Windows 8 dai precedenti sistemi operativi è stato Steven Sinofsky che lo ritiene una delle caratteristiche più interessanti.

Per i veterani che hanno già installato Windows 8  la cosa non suonerà nuova ma già al primo login è possibile associare alla propria macchina il Windows Live ID personale o crearne uno nuovo.

I vantaggi sono evidenti: il sistema potrà identificare la persona singolarmente ad ogni accesso e garantirgli il massimo feeling su ogni terminale esso si trovi. Le proprie preferenze infatti verranno sincronizzato via cloud e ad ogni accesso, da qualunque postazione sarà Windows 8 a trasformarsi seguendo le abitudini, le preferenze, le impostazioni di sistema, dell’utente e non quest’ultimo a personalizzare Windows.

Nello specifico ad ogni accesso verrà garantito:

- Associare le impostazioni all’account, ripristinandole in automatico ad ogni accesso;

- Ottenere le impostazioni personali dell’interfaccia Metro;

- Salvare le credenziali di sign-in su vari siti e applicazioni, con la possibilità di accedervi senza dover ricordare ogni volta i singoli nomi e le singole password di accesso;

- Avere accesso automatico ad ogni app o servizio che sfrutta Windows Live ID per l’autenticazione.

I dati sincronizzati durante le procedure di login non vanno ad aggiungersi con i dati archiviati su SkyDrive e potrà essere memorizzata anche l’immagine di lock.

La sicurezza è garantita dalla richiesta di utilizzare password estremamente forti, e di certificare l’account. Ogni device da cui si ha accesso all’account dovrà inoltre essere verificato e l’utente potrà stabilire specifiche policy di accesso ai dati per consentire una condivisione autoregolamentata dell’accesso alle informazioni sensibili.

Le garanzie insomma, non mancano ed è vero che un sistema di questo tipo rivoluzionerà l’utilizzo di Windows: sarà come utilizzare via Desktop Remoto il proprio pc di casa ma con una differenza notevole in prestazioni e comodità.

Tags:


Tips: abilitare Airdrop sui mac non supportati ufficialmente