Tutorialdock | Free Web Resources

Windows 8: spazio virtuale con thin provisioning

| di:

windows8 storage spaces Windows 8: spazio virtuale con thin provisioning

Gli Storage Spaces sono stati implementati con l’obiettivo le proprie informazioni, mettendo insieme dischi fisici per creare dischi virtuali che permettono il recupero dei dati anche in caso di rottura dell’unità fisica.

In Windows 8 saremo in grado di gestire questo spazio “virtualizzato” direttamente da Panello di Controllo con estrema semplicità.

Negli Storage Spaces Windows distingue due concetti principali: pool e space.

Un pool è formato dall’unione di più dischi fisici collegati al PC in vario modo (USB, SATA, SAS, ecc.). Con un pool da 4 TB, costituito da due HDD da 2 TB collegati al sistema anche via USB si può creare uno space ovvero un disco virtuale che può avere una dimensione maggiore del pool (anche 10 TB) e può essere utilizzato come se fosse un disco fisico.

thin provisioning Windows 8: spazio virtuale con thin provisioning

Per ottenere questo risultato Windows 8 si avvale della tecnica del thin provisioning, utilizzato nei grandi datacenter, combinato al mirroring che creando una copia di tutti i dati garantisce un’adeguato livello di sicurezza allo space.

Quando lo spazio occupato dai file si avvicina al limite della capacità fisica disponibile, Storage Spaces visualizzerà un popup per segnalare la necessità di aggiungere un altro hard disk.

La gestione via Pannello di Controllo degli space sarà abilitata nella Beta di Windows 8. Per creare invece gli space (i dischi virtuali) con la Developer Preview di Windows 8 si possono utilizzare i comandi PowerShell, senza però superare la capacità di 2 TB.

Tags:


Tips: abilitare Airdrop sui mac non supportati ufficialmente