Tutorialdock | Free Web Resources

Identificare un dispositivo mobile, User-Agent o CCS3?

| di:

user agent mobile Identificare un dispositivo mobile, User Agent o CCS3?

L’utente medio che naviga su internet è sempre più esigente. Un sito deve avere buoni contenuti, deve essere accessibile, bello da vedere e facile da usare, in tutte le situazioni, anche da un cellulare.

La comodità dei “nuovi” smartphone sta nel fatto che hanno browser che permettono di navigare un sito web come da pc, ma non sempre è così.

Spesso dobbiamo ricorrere a controlli di User-Agent o altri accorgimenti per poi impostare un layout differente, più esile ed agile da caricare, per far entrare tutto il contenuto entro i 3.5/4 pollici di display.

Ottimizzando il contenuto per mobile infatti, il visitatore potrà accedere al sito più comodamente e avere immediatamente un’idea di come è strutturato.

Le tecnologie che analizziamo, utilizzate per identificare il tipo di dispositivo che sta visitando una pagina web, sono CSS3 e User-Agent.

User-Agent

Il sistema con User-Agent, come accennato precedentemente, consiste in un controllo che determina da quale browser è stato fatto accesso sul nostro sito web e di conseguenza il dispositivo utilizzato. Spesso tale controllo viene eseguito in PHP, che lavora server-side ed è quindi compatibile con tutti i browser.

CSS3

La nuova tecnologia messaci a disposizione dal CSS3, invece, permette di determinare una serie di dichiarazioni di stile solo per cellulari. Tale capacità è coniugata alla possibilità di adattare lo stile in base alla grandezza dello schermo.

Ad una prima analisi, sembra che l’utilizzo di CSS3 sia la scelta migliore. Non abbiamo fatto i conti però con le persone. Molti infatti possiedono ancora cellulari che non sanno nemmeno cosa sia il touch-screen o il border-radius.

Infatti solo chi ama tenersi aggiornato o ha le possibilità economiche possiede smartphone di ultima generazione o quasi, capaci di interpretare il tag article o i font-face.

Personalmente, appartengo alla categoria più numerosa, uso il mio cellulare per navigare in rete e, quando un sito ci mette troppo a caricarsi, tendo a non avere pazienza.

Purtroppo, quando si parla di siti web, si deve dare ascolto alla maggioranza, senza scordarci di quella minoranza che, in questo caso, diventerà la principale fruitrice dei nostri siti web tra un lustro.

La soluzione migliore, come al solito è: utilizzare entrambe. Su qualche forum in rete si trovano diversi codici in grado di riconoscere i singoli dispositivi anche tramite plugin appositi: diventa così facile mostrare ai più datati un sito diverso e a quelli moderni lo stesso sito, adattato ai loro schermi.

Sono certo che è più faticoso, ma se tutti fossero aggiornati all’ultimo update, l’incubo IE non esisterebbe.

Tags:


L'Autore

Co-fondatore ha realizzato personalmente il codice su cui si basa Tutorialdock. Ora si occupa di programmazione scrivendo articoli nella categoria tutorial. Sito web dell'autore

Tips: abilitare Airdrop sui mac non supportati ufficialmente